“Scuola Digitale: l’ambiente di apprendimento Moodle applicato ad un CPIA”

Sulla rivista Italiano Lingua Due (n. 1 – 2019), l’articolo “Scuola Digitale: l’ambiente di apprendimento Moodle applicato ad un CPIA” presenta uno studio sperimentale basato sull’utilizzo dell’ambiente di apprendimento virtuale Moodle in un CPIA, con l’obiettivo di trasformare anche quelle aule in “luoghi aperti all’innovazione” mediante l’utilizzo di dispositivi digitali connessi ad internet. Nel lavoro in classe e a sostegno è stata messa in pratica una metodologia che fa riferimento alla scuola digitale, con attività specifiche e mirate create dal docente e svolte con la sua regia.

Si è inteso, in tal modo, rendere l’esperienza scolastica più vicina alle modalità di apprendimento attuali, rendendo la fruizione dei contenuti accessibile anche a distanza e rimodulando i tempi di insegnamento/apprendimento. L’analisi del percorso effettuato illustra le criticità più evidenti che si sono nel corso dell’esperienza e propone ipotesi di soluzione che possono sostanziarsi in utili indicazioni per ulteriori sperimentazioni future.

Per scaricare la pubblicazione: Clicca qui