Ordinanza Ministeriale relativa alla valutazione finale degli apprendimenti

L’Ordinanza Ministeriale n. 11 del 16 maggio 2020 definisce specifiche misure sulla valutazione degli esiti finali di apprendimento degli studenti frequentanti le classi del primo e secondo ciclo di istruzione
per l’anno scolastico 2019/2020 e sulle strategie e modalità dell’eventuale integrazione e recupero degli stessi.

L’articolo 7 è dedicato all’Istruzione degli adulti che frequentano i percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana finalizzati al conseguimento di un titolo attestante il raggiungimento del livello A2 del QCR di lingua italiana o dei percorsi di primo livello secondo periodo didattico, finalizzati al conseguimento della certificazione attestante l’acquisizione delle competenze di base connesse all’obbligo di istruzione e prevede che:

  • la valutazione finale degli apprendimenti è effettuata tenendo conto del Patto formativo
    individuale e sulla base delle attività didattiche svolte anche a distanza;
  • per gli adulti i cui patti formativi individuali prevedono la frequenza in una sola annualità, gli scrutini finali si svolgono anche in modalità telematica e comunque entro l’avvio delle attività didattiche per l’anno scolastico 2020/2021;
  • per gli adulti i cui patti formativi individuali prevedono la frequenza in due annualità, gli scrutini relativi alla valutazione intermedia si svolgono anche in modalità telematica al termine dell’emergenza epidemiologica e entro l’avvio delle attività didattiche per l’anno scolastico 2020/2021.

Vai all’Ordinanza Ministeriale n. 11 del 16 maggio 2020

Per gli adulti frequentanti i percorsi di primo livello – primo periodo didattico le indicazioni relative allo svolgimento dell’esame finale del primo ciclo di istruzione sono contenute nell’Ordinanza Ministeriale n. 9 del 16 maggio 2020