La scuola può aiutare a cambiare, anche tra le mura di un carcere

Segnaliamo l’interessante intervista realizzata da In Verona a Nicoletta Morboli, Dirigente del CPIA di Verona e a Paola Tacchella, docente presso la sezione carceraria del CPIA di Verona.

Presso la Casa Circondariale di Montorio si è svolta nel mese di dicembre 2020 l’iniziativa “Adotta uno scrittore”, sostenuta dall’associazione delle fondazioni di origine bancaria del Piemonte e promossa dal Salone Internazionale del Libro di Torino.
Da qui l’occasione per una riflessione sul ruolo e la funzione dell’istruzione dentro le mura di un carcere.

Qui l’intervista